• Chi siamo

    La casa editrice di Andrea Berrini, scrittore e saggista. L’obiettivo: scoprire e tradurre narratori contemporanei asiatici che propongono scritture innovative.
  • Libri

  • Parlano di noi

    • A Yi e Chan Ho Kei su Alias
    • Ayu Utami su Alias
    • L’impero delle luci segnalato su Internazionale
    • Metropoli d’Asia sulla Rivista Tradurre
  • Autori

Tutti i post su eventi

Creative Encounters, seconda edizione

Sono stati da poco pubblicati i progetti 2012-2013 di Creative Encounters: Cultural partnerships between Asia and Europe, un’iniziativa della Asia-Europe Foundation in collaborazione con ArtsNetworkAsia, TheatreWorks e Trans Europe Halles.

Sul sito si possono già vedere le date indicative delle varie iniziative, che includono eventi legati ad architettura, musei, documentari, danza, fundraising e traduzioni.

Eunice de Souza sul Goa Arts and Literary Festival

Eunice de Souza racconta sul MumbaiMirror la sua esperienza al Goa Arts and Literary Festival, che si è concluso qualche giorno fa.

Si tratta di un festival di arti varie (cinematografiche, musicali ed editoriali) secondo lei piuttosto sottovalutato. Tra i vari personaggi citati nell’articolo c’è anche Amruta Patil, altra autrice di Metropoli d’Asia con Nel cuore di Smog City.

Il discorso di Mo Yan a Stoccolma

Mo Yan ha ricevuto ufficialmente il Nobel per la letteratura, ieri a Stoccolma. Una trascrizione del discorso in inglese e altre lingue si può trovare a questo indirizzo. Da vedere anche lo speciale sul sito Einaudi, che ha tradotto la maggior parte delle sue opere.

I video della London Book Fair

Su questa pagina si possono trovare i video con diverse sessioni dalla recente London Book Fair.

Ricordiamo che il paese ospite era la Cina, e che attorno all’evento c’era stata qualche polemica legata all’assenza di autori sgraditi al regime.

Via: Paper Republic

Impressioni sulla London Book Fair

Paper Republic fa un punto sulla recente London Book Fair, che ha avuto la Cina come paese ospite. Tra le riflessioni, l’idea che sia stata da un lato un’occasione sprecata, per la mancanza di un reale contatto con gli autori, dall’altro che la loro presenza non troppo spettacolarizzata abbia anche aiutato la diffusione della letteratura cinese a Londra.

Inoltre, il dato sulla vendita dei diritti è stato buono, con 1.859 aquisizioni, anche se non è possibile sapere nei dettagli di quali libri si tratti, quali generi e verso quali paesi.

Da Udine all’Estremo Oriente

Nel recente Far East Film Festival di Udine si è tenuto un incontro dal titolo Cultural Exchanges Between East and West, al quale ha partecipato anche Andrea Berrini. Il sito Film Business Asia, punto di riferimento nel continente per tutto quello che ruota attorno all’industria del cinema, propone un resoconto scritto della conferenza:

Andrea Berrini, Metropoli d’Asia
I’ve been visiting China for the past 20 years and I always wonder what are the special values belonging to Chinese culture that are distinct from Italian culture. When I decide to import a Chinese author’s works, I realise that I’m finding values [between our cultures] much more similar than I expected. Italian readers are used to thinking about Asian countries as faraway third-world places. But actually the new literature from China is about a new generation that are very much like Italians, especially in the big cities. They have a middle-class that has the same values as us. This is something of a surprise. We Italians are facing the same challenges as the modern Chinese. In fact, China reminds me of the Italy of the 1960s. The Italy of the economic boom when families started having cars and women were not prepared to stay at home anymore.

(continua a leggere su Film Business Asia)

In diretta dallo Jaipur Literature Festival

Siamo alla Jaipur Literature Festival, importante evento letterario indiano che quest’anno ha fatto molto parlare per le polemiche legate all’invito a Salman Rushdie e le questioni legate alla sicurezza. Seguiteci su Twitter per aggiornamenti da lì, e seguite anche l’hashtag #JLF per tutto quello che riguarda il Festival.

Amruta Patil in Italia

Alcuni appuntamenti nei quali sarà possibile incontrare Amruta Patil. Il primo è domenica 2 ottobre alle 11,30 a Ferrara, all’interno del Festival di Internazionale. Con lei il disegnatore indiano Sarnath Banerjee e il belga Denis Deprez, e la moderazione dello storico e critico dell’immagine Ferruccio Giromini. Chiaramente consiglamo anche di dare un’occhiata più generale al programma del festival, come sempre ricchissimo di spunti interessanti.

Il mini-tour prosegue il 5 ottobre, alle 18, con una presentazione a Firenze della graphic novel Nel cuore di Smog City, nello spazio culturale Ganzo in via dei Macci 85r. Introduce l’evento Cinzia Zanfini.

In più, una piccola anticipazione dell’Asiatica Film Mediale, festival del cinema asiatico di Roma che presenterà tra poco il suo programma: Amruta Patil interverrà il 20 ottobre nella sezione Asia di Carta, di nuovo con Sarnath Banerjee.

Nel cuore di Smog City, di Amruta Patil

amavisca.valentine@mailxu.com quachrhu@mailxu.com