Un parco divertimenti “pirata”, in Cina

Che tutti i parchi tematici cerchino chi più chi meno di rifarsi al modello di Disneyland è cosa nota, così come che la Cina sia uno dei paesi con il più alto tasso di pirateria nel mondo.

Unendo queste due cose è venuto fuori World Joyland, che si trova vicino a Shanghai ed è stato definito “parco delle contraffazioni” perché ripropone in maniera sfacciata parti di architettura e tematizzazione prese da altri parti, compresi i personaggi e i gadget in vendita nei negozi (anche se poi, sempre di Made in China si tratta).

Foto: The Theme Park Guy

hotovecbecki@mailxu.com