Lo stato della letteratura afgana

Il sito Words Without Borders ha pubblicato un interessante articolo [in inglese] di Anders Widmark sulla letteratura afgana di oggi e degli ultimi anni. Si sottolinea l’importanza di avere una visione dall’interno per quello che riguarda la produzione letteraria del paese, la stessa che sembra mancare per una comprensione più ampia della sua vita politica.

I due temi sono molto legati. Si parla di una “società politicizzata” e allo stesso tempo di una “società poeticizzata”, che riesce peraltro anche ad affrontare i temi legati ai conflitti con immediatezza, senza un presunto “periodo di incubazione” per il superamento del trauma.

Foto: Michal Hvorecky

Successivo
Comments are closed.
santoli_jake@mailxu.com ghristpa@mailxu.com standingrobyn@mailxu.com