• Chi siamo

    La casa editrice di Andrea Berrini, scrittore e saggista. L’obiettivo: scoprire e tradurre narratori contemporanei asiatici che propongono scritture innovative.
  • Libri

  • Parlano di noi

    • A Yi e Chan Ho Kei su Alias
    • Ayu Utami su Alias
    • L’impero delle luci segnalato su Internazionale
    • Metropoli d’Asia sulla Rivista Tradurre
  • Autori

Qualche recensione estera a Kim Young-ha

Le trovate qui
Tradotto in otto lingue: mica male.

Le Torri del Silenzio finalista al DSC Prize

Dunque ci siamo. Il 18 gennaio, al Festival di Jaipur, si assegna il vincitore del più prestigioso premio del subcontinente indiano.

Tre romanzi indiani, due pakistani, uno dallo Sri Lanka: fra loro Le Torri del Silenzio di Cyrus Mistry, che abbiamo portato in libreria ai primi di dicembre.

La shortlist è pronta da fine novembre, scegliamo di annunciarla ora per creare un po’ di suspence. Vi terremo aggiornati a poco a poco. Intanto oggi è uscito il programma del Festival.

Yeng Pway Ngon vince il SEA Award 2013

Il 14 ottobre l’autore singaporeano Yeng Pway Ngon riceverà uno dei South East Asian Writers Awards a Bangkok, sede dell’evento. Di lui Metropoli d’Asia manderà in libreria a breve L’Atelier, il suo romanzo più recente, citato da Asia Weekly di Hong Kong tra ‘i migliori dieci romanzi in lingua cinese dell’anno. Ecco una sua intervista precedente su YouTube.

Ai Weiwei everywhere

Ai Weiwei è senza dubbio il personaggio legato al mondo dell’arte che fa più parlare di sé in Cina (e molto anche fuori, vedi il recente spettacolo teatrale a lui dedicato). In questo caso è lui a parlare, con uno scritto pubblicato sul sito Creative Time Reports su arte, ricerca della verità e rapporto con il potere.

Da segnalare anche la prossima apertura in Olanda della mostra FUCK OFF 2, riedizione della mostra da lui curata nel 2000 a Shanghai, e questa intervista (in inglese) rilasciata in occasione di un evento in Germania.
Via: @worldlittodayfreeaiweiwei.org

I nuovi musei in Cina

Il New York Times si concentra sulla crescita del numero dei musei in Cina, che nel 2011 ha visto 390 inaugurazioni, assestandosi l’anno successivo su un numero simile. La maggior parte delle nuove aperture riguarda i musei d’arte, soprattutto cinese, nelle grandi città. I progetti sono spesso privati, ma stanno aumentando quelli supportati dallo stato.

Via: @chinafile

I ravioli in Cina

In occasione del Capodanno cinese, ormai passato, Caratteri Cinesi aveva tradotto un racconto autobiografico di Wang Xiaofeng dedicato ai ravioli. Ci sono le tradizioni legate alla loro preparazione, dall’infanzia dell’autore durante le festività alla più frenetica vita presente.

Sul dolce di noci (o torrone) in Cina

Sul blog Itariajin si parla del dolce di noci cinese, tradotto per semplicità anche come torrone, che viene venduto su carretti ambulanti. Nell’articolo si parte da un episodio di cronaca e dei diversi commenti ironici che ha generato sui social network, relativi in particolare alla sua durezza e al suo valore economico.

Se una BMW fa un incidente con un carretto del torrone, è il proprietario della BMW a scappare.

Generazioni, eredità letterarie, fatiche

L’ultimo articolo di Andrea Berrini su Doppiozero. Si tratta del resoconto degli ultimi incontri avvenuti nella permanenza a Pechino del 2012, esperienza che si può seguire più in dettaglio e costantemente anche sul blog In diretta dall’Asia.

Chi sono gli aborigeni di Taiwan?

Su asiamonamour si può leggere un resoconto sulla visita in due villaggi di aborigeni taiwanesi, arricchito da una serie di considerazioni più generali sulla loro storia. Interessante notare come il loro ceppo d’origine non sia quello cinese, ma quello austronesiano.

Eunice de Souza sul Goa Arts and Literary Festival

Eunice de Souza racconta sul MumbaiMirror la sua esperienza al Goa Arts and Literary Festival, che si è concluso qualche giorno fa.

Si tratta di un festival di arti varie (cinematografiche, musicali ed editoriali) secondo lei piuttosto sottovalutato. Tra i vari personaggi citati nell’articolo c’è anche Amruta Patil, altra autrice di Metropoli d’Asia con Nel cuore di Smog City.

upmeyer_magdalene