Annie Zaidi e l’ascensore sociale

In un nuovo intervento su D – la Repubblica delle Donne, Annie Zaidi, autrice con Metropoli d’Asia di I miei luoghi, parte dalla storia dell’attore Nawazuddin Siddiqui, che prima di diventare famoso in India aveva svolto il lavoro di guardia giurata, venendo anche licenziato, a differenza di altri attori che provengono abitualmente da famiglie più agiate e ricevono agli inizi supporto dalla famiglia.

Da qui una riflessione su alcune discriminazioni e separazioni di spazi comuni nelle case degli abitanti di classi alte che hanno ad esempio ascensori separati per fattorini, addetti alla sicurezza o personale domestico.

Svegliami alle nove domattina su il manifesto

Su il manifesto Simone Pieranni ha recensito Svegliami alle nove domattina, il nuovo libro di A Yi recentemente pubblicato da Metropoli d’Asia. Sullo stesso giornale, sempre a opera di Pieranni, era uscita tempo fa anche un’intervista all’autore, in occasione dell’uscita di E adesso?. Proprio partendo dal confronto tra i due libri si parla ora del nuovo definendolo un’opera più matura e complessa.

Da Malesia Blues, di Brian Gomez

«Terry», disse Pak Jam, chiamandolo mentre stavano uscendo. Sventolò un assegno.
«Cominciate ad andare. Ci vediamo fuori», disse Terry.
«Ascoltami», iniziò a dire Pak Jam, mentre gli dava l’assegno. «Se cambi idea, c’è sempre posto per te su questo palco, d’accordo?»
«Grazie, Pak Jam».
«Il mio numero ce l’hai, vero?»
«Sì».
«Senti, Terry, lo so che non sono affari miei, ma a volte la cosa giusta da fare è la più difficile».
Ci volle qualche istante perché Terry capisse che Pak Jam stava parlando del suo matrimonio con Linda. Pensò che sapesse troppo di frasetta da bigliettino dei biscotti della fortuna per prenderla sul serio, anche se era vera.
«Immagino di sì, lah», disse lui, con un sospiro. Si strinsero la mano e Terry uscì, abbandonando l’unica vita che avesse mai conosciuto.

Da Malesia Blues, di Brian Gomez

Acquista qui il libro

Acquista qui l’ebook

Scrittori dalle metropoli su Pagina99

La rivista Pagina99 ha parlato di Scrittori dalle metropoli, di Andrea Berrini, Iacobelli editore. Vengono presi alcuni piccoli estratti per entrare nell’ampio contesto in cui si muove libro, l’Asia e l’osservazione dei suoi cambiamenti sociali.

Scrittori dalle metropoli segnalato su Panorama

In un articolo dedicato ai libri per viaggiare senza davvero partire, Panorama ha inserito Scrittori dalle metropoli, di Andrea BerriniIacobelli editore, ricordando alcuni degli incontri presenti nel libro.

Un’incursione nella “fabbrica del mondo”, l’Asia urbanizzata e ruggente di questo scorcio di secolo, da un ingresso laterale e poco affine agli stereotipi dell’immaginario collettivo. Andrea Berrini, scrittore, fondatore della casa editrice Metropoli d’Asia e imprenditore di microcredito, incrocia il cammino di cinque Scrittori dalle metropoli, con l’obiettivo di trovare lungo la strada un minimo comun denominatore capace di illuminare la middle class dell’Asia continentale, quel macrocosmo in vertiginosa evoluzione.

(continua a leggere su Panorama)

Segnalazioni per Svegliami alle nove domattina

Le recensioni e le segnalazioni ricevute finora da Svegliami alle nove domattina, di A Yi. L’elenco è in aggiornamento.

Left (agosto 2017)
il manifesto
(luglio 2017)
China Time
(luglio 2017)
Antico Caffè San Marco
(luglio 2017)
Internazionale
(luglio 2017)
Il Giornale
 (luglio 2017)
RadioLibri
(luglio 2017)
Tutto Cina
(luglio 2017)
La Biblioteca dell’Estremo Oriente
(giugno 2017)
La Lettura del Corriere della Sera (giugno 2017)


Acquista qui il libro

Chan Ho Kei intervistato su agiChina

L’agenzia agiChina ha intervistato Chan Ho Kei, autore con Metropoli d’Asia di Duplice delitto a Hong Kong. Si è parlato del genere giallo e delle sue recenti fortune in Cina, Hong Kong e a Taiwan, della storia di come è diventato scrittore da ingegnere informatico e delle analogie tra il nuovo e precedente lavoro nella costruzione di una storia.

Oltre a questo, l’autore ha anche spiegato la decisione di inserire alcuni riferimenti cinematografici nella sua opera, e altri più nascosti presenti nel libro legati alla rappresentazione dei lati negativi di Hong Kong e dei suoi conflitti.

Quanto è popolare il genere giallo oggi in Cina?
I romanzi gialli e polizieschi stanno diventando sempre più popolari in Cina, Taiwan e Hong Kong. Negli anni Trenta, i gialli erano un genere molto amato in Cina, e non soltanto grazie alle opere tradotte. Uno dei giallisti più famosi era Chen Xiaoqing, considerato lo Sherlock Holmes d’oriente. C’era anche uno scrittore chiamato Sun Le Hong, autore di una serie simile a quella di Arsenio Lupin. Dalla seconda guerra mondiale e dalla guerra civile in poi i gialli sono scomparsi dalla Cina per mezzo secolo.

(continua a leggere su agiChina)


Acquista qui il libro

Svegliami alle nove domattina su Internazionale

Il nuovo libro pubblicato da Metropoli d’Asia, Svegliami alle nove domattina, di A Yi, ha ricevuto una segnalazione da Internazionale.


Acquista qui il libro

Svegliami alle nove domattina segnalato su Il Giornale

Il quotidiano Il Giornale ha dedicato spazio a Svegliami alle nove domattina, di A Yi, recentemente pubblicato da Metropoli d’Asia, mettendo in risalto la natura di thriller del romanzo.


Acquista qui il libro

Svegliami alle nove domattina su RadioLibri

Nella rubrica Freschi di stampa di RadioLibri si può ascoltare una recensione di Svegliami alle nove domattina, di A Yi, da poco uscito per Metropoli d’Asia. Prima di ricordarne la trama viene sottolineata la scrittura innovativa dell’autore, considerato tra i più promettenti autori cinesi.


Acquista qui il libro

spera-trina@mailxu.com